Il 14 marzo è la Giornata nazionale del paesaggio.

Il 14 marzo è la Giornata nazionale del paesaggio.

14 Marzo 2018 0 Di ecoLogi

Si celebra oggi la seconda giornata nazionale del paesaggio, istituita lo scorso anno dal MIBACT con l’obiettivo di richiamare il paesaggio quale valore identitario del paese e trasmettere a tutti il messaggio che la sua tutela e la sua memoria storica costituiscono valori culturali ineludibili e premessa per un uso consapevole del territorio e del suo sviluppo sostenibile.

Ma che cos’è il paesaggio?

Il paesaggio – cioè l’ambiente naturale così come è stato modificato dall’uomo nel corso del tempo, la particolare fisionomia di un territorio dovuta alle sue caratteristiche fisiche e naturali, ma anche antropiche – è un risorsa ambientale non rinnovabile.

Per l’Italia, in particolar modo, è uno dei patrimoni più preziosi: infatti l’articolo 9 della Costituzione riconosce tra  i principi della Repubblica proprio la tutela del paesaggio, e lo fa accostandolo al patrimonio storico e artistico.

..Ambienti naturali intatti, ma anche una fusione straordinaria di elementi naturali e interventi dell’uomo: il paesaggio, dunque, non è solo natura!

La Convenzione europea del paesaggio (recepita nel nostro ordinamento con il decreto legge 42/2004) impone, non a caso, di ragionare in termini di obiettivi di qualità per i diversi paesaggi, di piani che guardino a tutto il territorio (e non solo alle aree di pregio), di identificare politiche e interventi (e non solo vincoli), regole per valorizzare, conservare, gestire i beni, ma anche di riqualificare i paesaggi degradati.

Ci piace ricordare questa giornata con la citazione del famoso artista Toulouse- Lautrec:

“Non esiste che la figura, il paesaggio è nulla, non dovrebbe che essere un accessorio. Il paesaggio dovrebbe essere usato solo per rendere più intelligibile il carattere di una figura”